Alcuni suggerimenti per gestire in modo intelligente la pubblicità sul proprio sito web


Comment

Consigli

Questo articolo ti darà alcuni suggerimenti per gestire al meglio il posizionamento e la gestione della pubblicità sul tuo sito web o blog.

Vantaggi dai ricavi in CPM

Il CPM (costo per mille) è un metodo di pagamento che permette una remunerazione a partire dal raggiungimento di 1000 impressioni. Se il CPM della tua pubblicità è di 1 € e le visite uniche equivalgono a 100.000  (numero di display), i ricavi saranno pari a 100 €. È molto interessante scegliere il CPM come metodo di remunerazione perché ha la peculiarità di monetizzare ciascuna delle tue visite senza eccezioni. Non hai bisogno dei clic dei tuoi visitatori per ottenere ricavi. Infine, la tua remunerazione è direttamente correlata al tuo pubblico: maggiore è il traffico, più sarà pagato.

La sfida di scegliere i formati pubblicitari

Ci sono molti formati nel mercato della pubblicità online (video, standard, mobile…).
Quando si tratta della scelta dei tuoi formati, è necessario tener conto di tutte le caratteristiche che consentono di massimizzare il reddito senza interrompere gli itinerari dei visitatori. Ciò richiede un equo equilibrio tra la struttura del tuo sito, il suo contenuto e gli annunci che verranno inseriti.
Ricorda tuttavia che, in generale, quanto più è visibile la pubblicità, più significativi saranno i tuoi guadagni (perché la posizione sarà più attraente per gli inserzionisti).

Come fare?

Informare gli utenti del proprio sito Internet che non sono aperti alla presenza della pubblicità

La maggioranza dei tuoi visitatori spesso percepisce la presenza di pubblicità sui siti che visitano. Tuttavia, non esitate a spiegare loro l’importanza dei ricavi pubblicitari per un editore. Infatti, per il proprietario di un sito non commerciale, la pubblicità è la sua principale fonte di reddito.
Essere trasparenti e onesti, scoraggia anche l’installazione di un ad-blocker, che impedisce agli editori di percepire guadagni.

Pubblicità sì, ma non troppo!

Troppa pubblicità disturba il tuo contenuto del tuo sito. Si consiglia la scelta di 2 o 3 formati per pagina, al fine di non distorcere l’attenzione dal sito e la comprensione del suo contenuto. Bastano alcuni formati ben posizionati.
Inoltre, è preferibile privilegiare la parte superiore delle pagine per il posizionamento dei formati, essi sono generalmente più visibili e quindi più remunerativi.

Scegli i tuoi formati in base al pubblico e alla struttura del tuo sito

Se il tuo pubblico utilizza prevalentemente smartphone e tablet per consultare il tuo sito, è essenziale scegliere i formati mobile. Ma non dimenticate altri formati,  ricordatevi che è importante che questi formati coincidano con i contenuti. Ad esempio, i video (che sono interposti al contenuto) sono molto alla moda e godono di un buon CPM.

In sintesi, la pubblicità online è un modo ingegnoso per monetizzare il tuo sito. Ma affinché ci sia una certa armonia tra la pubblicità e contenuti, l’esperienza dei tuoi visitatori non deve essere disturbata da troppa pubblicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *