Come ottimizzare le tue pubblicità e aggirare l’ad blocking


Comment

Non classé

Hai mai confrontato il numero delle tue impressioni pubblicitarie con il numero di visite al tuo sito web? Li hai trovati significativamente diversi? Se è così, molte delle persone che visitano il tuo sito web hanno probabilmente una tecnologia di ad blocking delle pubblicità installata sul loro computer. Anche se questo certamente aiuta a migliorare la loro esperienza, riduce però fortemente le entrate pubblicitarie del tuo sito. In questo articolo ti spiegheremo come ottimizzare le tue pubblicità e aggirare le funzioni di ad blocking in modo che il tuo sito abbia le massime entrate.

Perché gli ad blocking stanno aumentando

Le persone usano l’ad blocking principalmente perché sentono che ci sono troppe pubblicità o che gli annunci sono fastidiosi e irrilevanti. Quasi tutti abbiamo avuto un’esperienza in cui abbiamo visitato un sito web pieno di pubblicità che non ci dicono niente. Questo perché non sono state mirate specificamente su di noi e non corrispondono nemmeno al tema o al contenuto del sito web che stiamo visitando. Questa è un’esperienza frustrante per chiunque e può portare al blocco degli annunci.

Altri motivi per cui le persone bloccano gli annunci sono perché sono troppo invadenti, contengono virus oppure occupano troppo spazio sullo schermo o prendono troppo tempo per caricarsi. Alla fine, i tuoi visitatori vengono sul tuo sito per vedere i tuoi contenuti, non i tuoi annunci. Anche se è certamente un’ottima idea quella di monetizzare il tuo sito con dei banner pubblicitari (e qui ti spieghiamo quando è meglio farlo), è importante ricordare che i visitatori non vengono per le pubblicità.

Come migliorare le tue pubblicità

Non c’è molto che tu possa fare per le persone che hanno già integrato e messo in funzione degli un ad blocking prima di visitare il tuo sito. Una cosa che sicuramente puoi fare invece è lavorare per assicurare un’ottima esperienza pubblicitaria ai tuoi visitatori, facendo in modo che le persone non ricorrano a una funzione di ad blocking.

Prima di implementare degli spazi pubblicitari, pensa bene a come organizzarli. Evita di inserire troppi banner in una pagina. Fino a poco tempo fa, Google permetteva di inserire non più di tre banner per pagina. Anche se questa restrizione è stata rimossa, il consiglio è ancora valido. Meno annunci ma più mirati e adatti saranno più efficaci di una pagina piena di pubblicità senza senso.

Questo ci porta dritto al nostro prossimo punto: cerca di rendere le pubblicità delle tue pagine rilevanti per i visitatori.  Se possibile, la tua prima opzione dovrebbe essere quella di mostrare al tuo pubblico gli annunci mirati scelti per ciascuno di essi singolarmente. È vero, non per tutti i vostri visitatori sarà possibile avere pubblicità mirate. Forse alcuni hanno rifiutato i cookie sulle pagine che visitano, in modo da non essere oggetto di re-targeting.

Se è così, la tua seconda opzione dovrebbe essere scegliere della pubblicità che si adatta con il tuo contenuto. Certamente non vuoi nessun annuncio non mirato e casuale sulle tue pagine. Se il tuo sito Web è dedicato alla preparazione di torte nuziali, un annuncio non mirato per i ricambi di grossi camion non sarebbe la scelta migliore.

Qui a The Moneytizer, i nostri esperti lavoreranno con te mentre scegli le unità pubblicitarie per il tuo sito web. Ti aiuteremo a vedere i vantaggi di ogni tipo di pubblicità, dai banner, ai video, ai contenuti raccomandati e tutto ciò che c’è nel mezzo. Una volta scelti i tuoi banner, il nostro algoritmo continuerà ad aiutarti a massimizzare le tue entrate. La nostra tecnologia unica ci aiuta a conoscere meglio i tuoi visitatori per fornirgli i migliori annunci e generarepiù profitti automaticamente. Inizia oggi stesso a monetizzare il tuo sito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *