URGENTE! : Il file ADS.TXT, la nuova norma internazionale obbligatoria per monetizzare il tuo sito !


Comment

Consigli

ADS.TXT è una nuova misura recentemente avviata dall’organizzazione IAB che permette di aumentare la trasparenza nella pubblicità online. Grazie a questo nuovo file che gli editori inseriranno nei loro siti. Questo file incrementa il livello di fiducia tra publisher e inserzionisti.

 

 

Attenzione: Se avete già inserito il file ADS.TXT di altri partner pubblicitari, è necessario aggiungere tutti i contenuti del file da noi fornito a quello già presente.  Il file ADS.TXT deve essere dunque presente una sola volta e contenere le linee di tutte le aziende partner.

ESEMPIO: Se il suo sito utilizza le campagne GOOGLE ADSENSE, è necessario includere le informazioni del tuo account AdSense nel nostro file ads.txt (o viceversa). In generale è una linea semplice di questo tipo: google.com, pub-XXXXXXXXXXXXXXXX, DIRECT, XXXXXXXXXXXXXXXX

 

Cosa è ADS.TXT

ADS.TXT (Authorized Digital Sellers) è un file di testo che ogni proprietario di un sito internet che monetizzi tramite pubblicità dovrà imperativamente integrare all’interno del proprio sito internet. Lanciato dall’ IAB (Interactive Advertising Bureau) lo scorso giugno per combattere la frode di editori illegittimi, questo nuovo standard è molto importante per la trasparenza della pubblicità online.

La maggiorparte degli inserzionisti ha ormai smesso di acquistare pubblicità sui siti che non possiedono questo file di certificazione ADS.TXT

Il file elenca tutti gli attori pubblicitari AUTORIZZATI per distribuire / acquistare campagne pubblicitarie sulle tue pagine.

 

Quale sicurezza in più per l’editore e per l’inserzionista?

Integrando questo file al vostro sito, otterrete maggiore sicurezza in termini di minacce esterne.

Esempio: L’ editore proprietario di un sito pornografico sà di non poter beneficiare di soluzioni pubblicitarie aperte al “grande pubblico”. Nel caso in cui voglia approfittare dei servizi offerti dai sistemi pubblicitari quale : The Moneytizer (altrimenti negatogli) effettua la registrazione dichiarando un URL falso corrispondete ad un sito di attualità. Per fronteggiare questo fenomeno quindi Il sistema pubblicitario richiede all’editore di inserire all’interno del proprio sito il file ads.txt per  a verificare con assoluta certezza che si tratti del sito indicato . Richiedendo all’editore di immettere il file ADS.TXT riusciamo quindi ad evitare frodi da parte di editori fraudolenti.

Per l’inserzionista, ADS.TXT consente di diffondere la propria campagna pubblicitaria su siti mirati e di assolutà affidabilità. E quindi offrendo una remunerazione più alta.

Avendo un elevato livello di trasparenza nel rapporto tra inserzionista ed editore, questo nuovo standard consente un aumento dei ricavi. L’inserzionista non avrà più perdite di bilancio sui siti fraudolenti, mentre l’editore potrà beneficiare di un budget supplementare e vendere il proprio spazio pubblicitario al miglior prezzo.

La conclusione finale sarà il seguente:

PIù TRANSPARENZA = AUMENTO DEL CPM = AUMENTO DEL RISULTATO DEGLI EDITORI.

 

Come integrare Il file ADS.TXT sul mio sito?

Al fine di riuscire a vendere lo spazio pubblicitario del tuo sito sempre al miglior prezzo, è essenziale integrare il file fornito da The Moneytizer alla radice del tuo sito. Ecco una procedura dettagliata.

A. Accedi al tuo spazio personale The Moneytizer attraverso il seguente link: https://it.themoneytizer.com/manager

B. Fai click sul sito in cui desideri incorporare il file ads.txt


Quindi vai in fondo alla pagina del sito per scaricare il file

C. Per integrare il file alla radice del tuo sito, devi avere i “codici ftp” del tuo server.

Aseconda dell’host che hai scelto, potrebbero trovarsi in posizioni diverse sul sito web del tuo
ospite. Esempio sull’interfaccia OVH:


Vai alla scheda “Hosting” sul lato sinistro e clicca sul tuo sito.

 

Nella parte superiore della finestra, fare clic su “FTP-SSH” e ottenere le seguenti informazioni: ftp Server / Login / Password


D. Per comunicare con il server, è necessario utilizzare un software client ftp. Uno dei più noti del mercato è Filezilla. Puoi scaricarlo gratuitamente per PC o MAC dal sito ufficiale: https://filezilla.fr/
E. Al termine dell’installazione, avvia il software. Si presenta in un modo molto semplice: a sinistra c’è il contenuto del tuo computer e sulla destra c’è il contenuto del tuo server (i file del tuo sito Web) una volta stabilita la connessione.
F. Per connetterti al tuo sito, clicca su “File” e poi su “Site Manager”. Nella parte inferiore della finestra, fai clic su “Nuovo sito” e assegna un nome al sito come desideri. Compila le seguenti caselle grazie alle informazioni raccolte dal tuo host.


Host: corrisponde all’IP del server (server FTP). Su OVH, sembra questo: “ftp.cluster …”


Login: corrisponde al tuo login di hosting
Password: la tua password host

 

Una volta completato, fai clic su “Login”. I file sul tuo sito ora appaiono nella casella di destra del software Filezilla. Nella finestra a destra, fai clic su “www” (o equivalente per un altro host) per accedere alla radice del tuo sito. Se usi WordPress sul tuo sito, devi vedere la cartella “wp-content” (vedi immagine sotto).


ATTENZIONE: il file NON DEVE essere inserito nella cartella “wp-content” ma allo stesso livello dell’albero del tuo sito.


G. Nella finestra di sinistra (il computer), fai clic con il tasto destro sul file ads.txt che hai scaricato e fai clic su “Invia”. Il file viene trasferito direttamente alla radice del tuo sito.

H. . Per verificare che il file sia a posto sul tuo sito, digita semplicemente il seguente indirizzo nel tuo browser: http (s): // www.nomedelsito.com/ads.txt quindi fai clic sul pulsante “Verifica il tuo file ads.txt” dalla tua dashboard.


Una domanda o qualche difficoltà a inserire il tuo file? Il nostro team è a tua disposizione per
aiutarti.
– Al nostro numero di telefono: +39 338 7678745
– Dalla chat online presente nel tuo spazio personale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *