La psicologia dietro la pubblicità digitale


Comment

Non classé

Sapevi che 5,3 trilioni di annunci display vengono visualizzati su Internet ogni anno? Un numero così grande può far pensare a due cose. O ci sono così tanti annunci là fuori che deve essere impossibile per gli inserzionisti catturare l’attenzione, o che gli annunci display funzionano così bene che tutti li stanno usando. Beh, in un certo senso, entrambe le ipotesi sono vere. Può essere difficile distinguersi in un contesto del genere, ma se il tuo brand riesce a differenziarsi, la pubblicità digitale funziona sicuramente bene.

Cosa rende un annuncio psicologicamente efficace?

Ci sono alcune cose che rendono in generale gli annunci efficaci. L’obiettivo finale di un annuncio è invogliare l’utente all’azione, sia che si tratti di iscriversi ad una lista contatti, acquistare qualcosa o iscriversi a un corso. Il modo migliore per produrre questi risultati è generare una risposta emotiva nei tuoi spettatori. Come persone, se ci sentiamo emotivamente attratti da qualcosa, è molto più probabile che seguiremo.

Se il tuo annuncio include persone, assicurati che le loro espressioni facciali siano visibili. Uno studio dell’Università di Melbourne ha mostrato che molte persone potevano condividere contenuti su un film se vedevano espressioni facciali, anche negative, rispetto a persone che non vedevano espressioni facciali.


Mostra la tipologia di persone a cui la tua azienda si rivolge. Potresti preoccuparti dei tuoi utenti, di una causa, delle persone in generale. Se il pubblico di un annuncio percepisce che la società, il brand o l’organizzazione ha a cuore qualcosa, è più propenso a seguirla.


Anche senza far leva sulle emozioni, i tuoi annunci potrebbero essere comunque efficaci, dovrai solo attuare altre tattiche. Cose semplici come l’aggiunta di più colori o la modifica del colore del pulsante di invito all’azione attirano di solito l’attenzione dello spettatore. Se c’è una foto di un prodotto in una pubblicità, l’annuncio sarà più efficace se incoraggia l’interazione mentale. Ciò significa che l’immagine, ad esempio una tazza da tè, dovrà essere orientata in modo che la maggior parte delle persone possa immaginare di utilizzarla. La tazza dovrebbe essere girata in modo che la maniglia sia sul lato destro, appropriata per la mano dominante della maggior parte delle persone.

Applicare questa psicologia agli annunci digitali

Tutte le strategie sopra menzionate si applicano a tutti i tipi di pubblicità. Gli annunci digitali, tuttavia, hanno un ingrediente extra segreto, che è dato dai loro consumatori. Gli annunci digitali hanno la capacità unica di essere indirizzati a una persona specifica una volta che quella persona ha effettuato acquisti o visitato determinati siti web. Da un punto di vista psicologico quindi, le persone sono già alquanto preparate per queste pubblicità. È probabile che abbiano interagito con qualcosa online che ha portato l’inserzionista a selezionarli come parte del loro mercato di riferimento. Sono in qualche modo prequalificati e pertanto sono più propensi a rispondere effettivamente all’invito all’azione dell’annuncio.
Quando i consumatori sono presi di mira con annunci digitali, di solito hanno già avuto un qualche tipo di interazione con il prodotto o il servizio pubblicizzato. Questo li rende più propensi a seguire l’annuncio, se vogliono più informazioni, semplicemente riconoscere il nome o sono pronti ad acquistare. Stampa, televisione e altre forme di pubblicità non hanno questa particolarità. Gli annunci digitali quindi, hanno una capacità unica di creare un alto tasso di conversione. Lavorando con The Moneytizer, ti aiuteremo ad attrarre gli inserzionisti che i visitatori del tuo sito web vogliono vedere. La psicologia prende il sopravvento da lì, il che può portare a molte conversioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *