CONTATTACI

 Les tendenze pubblicitarie nel 2022


Commento

publicité 2022

Qualche settimana fa abbiamo iniziato a parlarvi delle tendenze adtech 2022. L’articolo è disponibile qui. Ma questo è stato solo l’inizio di un anno ricco di innovazioni e sconvolgimenti. Oggi parliamo di tendenze pubblicitarie nel 2022. Formati, piattaforme… Ti informiamo di tutto!

Nuovi formati pubblicitari

La pubblicità conversazionale 

La pubblicità conversazionale è IL trend adtech di questo anno 2022. Ma cosa lo rende così diverso dagli altri? 

Oltre il 71% dei consumatori vuole poter comunicare con le aziende in tempo reale. 

Negli ultimi tempi, la pubblicità audiovisiva basica ha faticato ad attirare l’attenzione del pubblico. Per soddisfare questa esigenza di visibilità da parte degli inserzionisti, sta entrando in scena un nuovo formato pubblicitario: la pubblicità conversazionale veicolata tramite chatbot.

La pubblicità conversazionale consiste nell’uso di conversazioni automatizzate tra un brand e i suoi consumatori. È quella piccola finestra che si apre quando si va su un sito. È un robot che risponde alle domande delle persone interessate. 

Questo « agente conversazionale »  è chiamato chatbot. Si tratta infatti di un programma informatico in grado di simulare una conversazione con uno o più esseri umani. Si tratta di uno strumento ampiamente utilizzato su Internet dal servizio alla clientela dei marchi attraverso la messaggistica istantanea.

Il mercato della pubblicità conversazionale è in rapida crescita. Nel 2020, il mercato globale dei chatbot aveva un valore di oltre 17 miliardi di dollari. Entro il 2026, si prevede che raggiungerà i 103 miliardi di dollari.

Ecco qualche vantaggio della pubblicità conversazionale: 

  • Aumentare il coinvolgimento dei clienti per far si che  i chatbot assicurano la loro soddisfazione essendo disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per soddisfare le loro esigenze.
  • Rafforzare e mantenere l’immagine del marchio rispondendo ai clienti in modo personalizzato. 
  • Per i clienti, parlare con un chatbot è semplice e intuitivo. Infatti, interagire con un assistente conversazionale è come un’ “estensione” degli SMS. 

In conclusione, nel contesto della pubblicità conversazionale, i chatbot sono sulla buona strada per diventare uno strumento efficace e indispensabile per le aziende di domani.

La pubbblicità in-stream

Al giorno d’oggi i consumatori preferiscono guardare i video online piuttosto che in televisione. Inoltre, gli utenti consultano sempre più contenuti, quando e dove vogliono. Quindi è importante trovare nuovi modi per attirare la loro attenzione, e alle loro condizioni. 

Allora cos’è un video in-stream?

Si tratta di una pubblicità creata da un brand, che viene mostrata prima o durante un video su una piattaforma di streaming, come Youtube. Oltre a comparire tra i video più popolari, questi annunci possono anche apparire in diretta sui social network, come Facebook o Twitter. Dallo sviluppo delle piattaforme di streaming, la quantità di video in-stream nei diversi formati pubblicitari utilizzati è aumentata.

Gli annunci In-Stream hanno l’obiettivo di ottimizzare il traffico verso il sito web, che a sua volta può generare clienti potenziali. Inoltre, la trasmissione di annunci, su YouTube o sui social network, è un modo per aumentare il pubblico e la consapevolezza del marchio.

Qualche numero :

  • La pubblicità in-stream ha raddoppiato il suo fatturato in soli 5 anni.
  • Il 64% degli utenti è pronto a ordinare online dopo aver visto un video in-stream di un brand.
  • Le persone che hanno visto annunci video in-stream su Twitter hanno il 70% in più di probabilità di ricordare l’annuncio del brand.
  • Nel 2020, i video hanno superato i blog e le infografiche come strategia di content marketing più diffusa.
  • Nel 2021, una persona media trascorrerà circa 100 minuti al giorno guardando video online.
  • Il video in-stream equivale a un terzo del mercato televisivo totale.

L’inventario video è molto richiesto. Per soddisfare questa esigenza, gli editori hanno integrato gli annunci video che appaiono prima, durante o dopo i contenuti video con annunci in-stream.

Quali sono i vantaggi di questo tipo di pubblicità?

Prima di tutto, le sue capacità di targeting. Il vostro annuncio potrà essere mirato a un pubblico simile a quello del vostro marchio. In questo modo, il vostro video sarà ben adattato agli interessi del vostro pubblico. Pertanto, un annuncio in-stream ben mirato potrebbe aumentare le probabilità di acquisto. 

Poi, vantaggio o no? Gli annunci in-stream sono molto brevi. Durante questo breve momento, è necessario catturare l’attenzione dello spettatore. In effetti, un video in-stream deve essere piuttosto breve e vago, non si ha il tempo di fornire dettagli. Il vero vantaggio è che gli addetti al marketing dovranno creare meno contenuti rispetto a un video lungo.

Infine, il loro potenziale ritorno sull’investimento è enorme. Uno studio ha persino rilevato che gli annunci in-stream hanno un ritorno maggiore rispetto agli annunci televisivi. 

Nonostante tutti questi vantaggi, dovrete affrontare una grande sfida. Il vostro contenuto dovrà convincere gli spettatori a cliccare sul link del video e ad acquistare il prodotto del vostro marchio. 

Ecco alcuni consigli per lanciare un annuncio in-stream di successo:

  • Cattura l’attenzione dello spettatore nei primi secondi, poiché questo contenuto interrompe la visualizzazione del video corrente. Per farlo, raccontate una storia che li catturi fin dall’inizio e che li spinga a voler sapere cosa succede alla fine. 

Per spingere le persone a visitare il vostro sito, potete inserire una “call to action”.

  • Indirizzare il traffico dai vostri annunci al vostro sito, compresi altri video. Se permettete agli utenti di guardare altri video, aumenterete sicuramente il loro coinvolgimento.
  • Includi i sottotitoli per catturare l’attenzione degli spettatori che guardano il video senza audio.
  • Ispiratevi ad altri video. Milioni di marchi hanno già testato la pubblicità in-stream. Non esitate quindi a guardare diversi video per trarre ispirazione. 

TikTok Ads

Chi non conosce TikTok?

È un’app cinese di condivisione video con oltre un miliardo di utenti in tutto il mondo. Alcuni marchi hanno visto le loro vendite esplodere grazie a questa piattaforma. Come ogni social network con un gran numero di utenti, è necessario poter offrire spazi pubblicitari agli inserzionisti. Questo è ciò che ha fatto TikTok offrendo formati pubblicitari da trasmettere sulla sua piattaforma.

Prima di entrare nel vivo, ecco alcuni dati impressionanti su TikTok:

  • TikTok è la sesta piattaforma di social network più popolare al mondo, con oltre 800 milioni di utenti. 
  • Il 73% degli utenti si sente legato a un marchio con cui interagisce tramite la piattaforma.
  • Il 78% afferma che i migliori marchi collaborano con gli utenti.
  • Il 67% afferma che l’app ha fatto venire voglia di comprare qualcosa che non si voleva necessariamente comprare. 

Forte della sua crescente popolarità, TikTok offre ora un servizio rivolto direttamente alle aziende: TikTok for Business. Questa piattaforma offre ai marchi l’opportunità di creare tendenze, interagire con la propria comunità e raggiungere così un vasto pubblico attraverso la creazione di video. 

Si pensa che gli utenti più attivi di TikTok siano giovani incollati ai loro telefoni. Ma non solo. Mentre il 38% degli utenti ha tra i 13 e i 17 anni, il 37% ha tra i 18 e i 24 anni! Vale la pena notare che il 20% degli utenti ha un’età compresa tra i 25 e i 36 anni. La piattaforma è quindi uno strumento efficace per le aziende che si rivolgono a questo tipo di pubblico. Ecco perché TikTok è una scelta eccellente per promuovere il vostro marchio. 

Al momento ci sono 5 formati pubblicitari su TikTok: 

  • Brand Takeover: è il formato che appare non appena si apre l’applicazione. La durata è compresa tra 3 e 5 secondi. È un formato effimero che può essere utilizzato solo per 24 ore.
  • In-Feed: si tratta di spot video da 15 a 60 secondi che appaiono nel fyp degli utenti. Gli utenti possono mettere “mi piace”, commentare e condividere. A volte è difficile distinguere questo annuncio da un normale video di TikTok. Potete inserire un link al vostro sito web direttamente nel video.
  • Sfida a colpi di hashtag: è il formato più popolare su TikTok. È semplicemente l’atto di girare un video e aggiungervi un #. In questo modo, gli utenti possono impegnarsi con il marchio. È un formato per i marchi che vogliono farsi conoscere rapidamente.
  • Top View: si tratta di un mix tra i formati Brand Takeover e In-Feed. L’annuncio inizia a schermo intero come il formato Brand Takeover. Poi finisce in un’alimentazione interna, cioè si fonde con l’alimentazione. Il formato del video è piuttosto lungo (60 secondi) e l’utente può saltare il video solo dopo 5 secondi. 
  • Effetti: TikTok consente di creare effetti personalizzati e di promuoverli sull’app. Questi effetti possono assumere la forma di filtri, adesivi o effetti speciali. 

È quindi facile capire perché i TikTok Ads stiano guadagnando popolarità. Vi permettono di trasmettere la vostra pubblicità in formato video grazie a un’ampia scelta di formati, di migliorare l’immagine del vostro marchio e di realizzare un’operazione pubblicitaria d’impatto, nonché di raggiungere un vasto pubblico attraverso la trasmissione di campagne pubblicitarie.

L’Adtech è un settore entusiasmante, in continua evoluzione. I formati di quest’anno saranno diversi da quelli dell’anno prossimo. Tra qualche settimana vi proporremo il resto di questa serie di articoli sulle tendenze pubblicitarie per il 2022.

Non esitate a darci il vostro feedback! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.